Anche quest'anno abbiamo partecipato al Raduno di razza a Reggio Emilia il 13 marzo 2010. Abbiamo avuto qualche ripensamento di come fare con due cani iscritti e due bimbi da curare, ma alla fine con qualche difficotà ce l'abbiamo fatta. C'erano in tutto 74 soggetti, che potevano farsi vedere per bene nel ring bello ampio e interamente tappezzato con moquette, così le zampe dei cani non scivolavano nella corsetta obbligatoria. Abbiamo partecipato con la nostra bella Siouxie, che era in forma smagliante, nonostante non abbia ricevuto da me le solite cure come lo shampoo prima dell'expo, una spazzolata è stata sufficiente a farla risplendere. Era iscritta in classe Libera con altre nove contendenti per il CAC, perciò c'era una bella concorrenza. Ho visto qualche difficoltà degli altri concorrenti al momento di far vedere i denti al giudice - il solito tasto dolente - ma ce l'hanno fatta tutte alla fine. E la nostra principessa? Beh, alla fine è arrivata seconda per un pelo dietro la femmina vincente, peccato, ma questa volta almeno abbiamo perso contro un soggetto che meritava. Come si dice: "ogni moneta ha i due lati" se da una parte siamo rimasti un po' dispiaciuti, dall'altra però siamo contenti del risultato visto la concorrenza così numerosa.

La nostra seconda iscritta era Foresta Incantata Nivrim, ha fatto il suo debutto in classe Juniores e ci ha grattificato con il suo comportamento amichevole, tranquillo e rilassato. Non l'ha scomposta ne la folla di persone, ne gli altoparlanti dai quali il rimbombo echeggiava da sotto la volta del soffitto del capannonne, ne tutti i cani così numerosi e non sempre del tipo del quale è abituata: siamo passati di fianco ai pastori del caucaso e ai cani da caccia senza scomporsi. In Segreteria al momento di fare il libretto di qualifiche ha partecipato anche lei alla consegna dei propri dati sollevandosi su due zampe appoggiandosi al bancone e controllando diligentemente la gentile signora che compilava il libretto e facendo amicizia con tutti quelli che si avvicinavano a loro volta per fare qualcosa all'ultimo minuto. Nel ring poi si è fatta palpare e guardare senza dimostrare segni di nervosismo e nel movimento volava, direi che è proprio la parola giusta, ho fatto fatica a starle dietro, sempre trottando senza saltelli o cambi di direzione, con dei bei passi lunghi e regolari nella direzione nella quale l'ho guidata con una leggera pressione sul guinzaglio. Siamo arrivate al terzo posto, ma una volta adulta farà tremare tutte le altre concorrenti nella classe nella quale parteciperà, ne sono sicura. Ecco la sua foto:

 

 

 

© 2009 Foresta Incantata - webmaster Andrea Pecharova'