ZZO - brevetto di ubbidienza di base

 

CRITERI PER IL BREVETTO

1. Età minima 10 mesi
2. La partecipazione non è condizionata da conseguimento di un altro brevetto
3. Il regolamento specifica la tecnica per gli esercizi segnandoli come segue: Z - ordine vocale, P = ordine a cenno. Il conduttore può usare una o entrambe le modalità nello stesso tempo. Chiamare il cane con il nome è possibile sempre prima dell'ordine vocale.

 

SOMMARIO DEL BREVETTO

1. Ubbidienza

a) Richiamo (a scelta da due varianti)
ZP
10
b) Condotta al guinzaglio
ZP
10
c) Seduto - Terra (al piede al guinzaglio)
ZP
10
d) Resta in Terra in movimento
ZP
10
e) Riporto (oggetto del conduttore)
ZP
10
f) Resta in Terra (15 passi)
ZP
10
 
60(42)

 

2. Esercizi speciali

a) Richiamo nelle condizioni più difficili
Z P
b) Il comportamento del cane nel gruppo di persone
Z P
c) Il comportamento del cane legato e lasciato da solo per poco tempo
Z P


IL COMMENTO


1. Se non indicato diversamente in questo articolo, per eseguimento degli esercizi valgono i commenti dalla seconda parte del Regolamento "Metodologia e Eseguimento degli esercizii".


2. Il richiamo a scelta, viene specificato nell'altra parte del Regolamento.


3. La condotta a guinzaglio si fa camminando con cambiamenti di direzione a destra, sinistra e dietro front. Il movimento corretto del cane viene messo in prova facendo un tratto dritto di 10 passi trottando. Si esegue anche il cambiamento di direzione sul posto (dx, sx, dietro front).


4. L'esercizio "Sedni - Lehni" si esegue al piede al guinzaglio. Il conduttore è nella posizione di base con cane seduto alla sua gamba sinistra. Al cenno del giudice, il conduttore fa sdraiare il cane e dopo 3 secondi dopo il cenno del giudice lo fa sedere.


5. Resta in Terra in movimento si fa dopo 10 - 15 passi al segno del giudice. Il conduttore con il cane al guinzaglio lo fa sdraiare con ordine sia vocale che a cenni lasciando il guinzaglio e senza cambiare il ritmo della camminata continua ancora per 10 passi. Al segno del giudice si gira e torna dal cane dalla sua parte destra (posizione per piede), si ferma, solleva il guinzaglio e all'altro segno fa sedere il cane.


6. Nell'esercizio Riporto, il conduttore può usare qualsiasi oggetto. L'oggetto deve essere lanciato a distanza di min. 10 passi. Durante il lancio il cane può essere trattenuto per il collare. Il cane deve riportare l'oggetto a distanza min. di 2 passi dal conduttore.


7. L'esercizio Resta in Terra, si fa in un posto prestabilito. Il conduttore lo raggiunge con il cane al piede e ci si ferma nella posizione di base (il cane seduto). Al cenno del giudice il conduttore toglie il guinzaglio al cane e con ordine sia vocale che con il cenno lo fa sdraiare. Al successivo ordine del giudice si allontana dal cane a 15 passi, dove, al cenno del giudice, si ferma, si gira e rimane fino al prossimo ordine.


8. Richiamo nelle condizioni più difficili si può fare al campo dell'addestramento o nelle vicinanze. Il conduttore con il cane con la museruola in "Volno" cammina nella direzione indicata nel settore lungo 50 passi. In questo settore il cane viene influenzato a distanza di 30 passi e 20 passi dal punto di partenza con gli stimoli di disturbo di seguito elencati: due conduttori con cani al guinzaglio in movimento e a distanza di 10 passi dai conduttori ci sono due persone che giocano con il pallone, lanciandolo o calciando a distanza di 5 passi uno dall'altra. Il pallone si deve muovere, per la maggior parte del tempo, per terra. Il conduttore dà al cane "Volno" in direzione dei due conduttori con i cani e due persone con il pallone. Se il cane reagisce e si allontana dietro uno dei due stimoli min. 10 passi, è richiamato dal conduttore al cenno del giudice. Se il cane non si vuole allontanare dal conduttore, è stimolato dalle persone (parlando ad alta voce, grida, movimento). Il conduttore può scegliere la variante del richiamo. Lo scopo di questo esercizio è richiamare il cane che è interessato agli stimoli di disturbo. Il cane che si allontana dal conduttore non deve attaccare cani, né i loro conduttori né le persone che giocano con il pallone.


9. Il comportamento del cane nel gruppo di persone si esegue come segue: il conduttore con il cane al guinzaglio si avvicina alle due persone che sono ferme. Qui si ferma anche lui, cane al piede e comincia a parlare con loro. Dopo 30 secondi arrivano altre due persone che si fermano in modo di circondare il cane e cominciano a parlare anche loro. Dopo altri 30 secondi arriva un altro conduttore con il cane al guinzaglio e si ferma vicino al gruppetto. Tutto il gruppo rimane a parlare altri 30 secondi. Il cane in prova deve tutto il tempo rimanere seduto tranquillamente, non deve attaccare quelli che arrivano o averne paura. Non deve attaccare neanche il conduttore con il cane.


10. Il comportamento del cane legato e lasciato da solo per poco tempo si esegue al di fuori del campo d'addestramento, possibilmente nei posti dove ci sono alcune persone in movimento (anche aiutanti). Il conduttore con il cane al guinzaglio con la museruola arriva dal giudice, qui si ferma, fa sedere il cane e porge la mano al giudice per salutarlo. Il giudice indica al conduttore il posto dove legare il cane con il guinzaglio lungo max 2 mt. Il conduttore lascia il cane con la museruola e va a nascondersi al riparo a distanza minima di 20 passi. Il cane può essere in qualsiasi posizione. Dopo 1 minuto passa vicino al cane un gruppetto di persone che parlano ad alta voce, dopo 30 sec. passa vicino un aiutante con il cane. All'incontro con il giudice e quando è legato il cane deve rimanere tranquillo, non dovrebbe né abbaiare alle persone che passano vicino a lui, né attaccare il cane.


11. Il giudizio della parte della ubbidienza è uguale come presso altri brevetti di questo Regolamento.


12. Il giudizio degli esercizi speciali:
a) Richiamo nelle condizioni più difficili
- Una reazione veloce all'ordine e l'arrivo gioioso in linea retta dal conduttore, piccole imperfezioni nel finale dell'esercizio ECCELENTE
- Il secondo o terzo ordine, l'arrivo lento e non diritto - SUFFICIENTE
- Il cane non arriva neanche dopo il terzo ordine - INSUFFICIENTE

b) Il comportamento del cane nel gruppo di persone
- Il cane rimane seduto tranquillo al piede del conduttore, e tale rimane all'arrivo delle altre persone - ECCELENTE
- Il cane all'arrivo delle altre persone si inquieta ma si lascia tranquillizzare dall'ordine del conduttore - SUFFICIENTE
- Il cane all'arrivo delle altre persone si inquieta che sia dalla troppa paura o aggressività, per tranquillizzarlo bisogna ripetere l'ordine al quale il cane non reagisce sufficientemente - INSUFFICIENTE

c) Il comportamento del cane legato e lasciato da solo per poco tempo
- Il cane rimane tranquillo all'incontro con il giudice, dopo essere stato legato e dopo l'allontanarsi del conduttore rimane tranquillo, non diventa pauroso né aggressivo nei confronti del cane e delle persone e che passano vicino e rimane a osservarli - ECCELLENTE
- Il cane si innervosisce un poco all'incontro con il giudice, dopo essere stato legato e dopo l'allontanarsi del conduttore abbaia tutto il tempo, abbaia anche alle persone e al cane che passano vicino senza attaccarli - SUFFICIENTE
- Il cane diventa aggressivo volendo attaccare il giudice, dopo essere stato legato e dopo l'allontanarsi del conduttore si innervosisce molto, cerca di attaccare le persone e il cane che passano vicini - INSUFFICIENTE


13. Per eseguire con successo la parte degli esercizi speciali, è necessario che il cane (per i due esercizi) abbia almeno SUFFICIENTE e per uno può essere giudicato INSUFFICIENTE.

© 2006 Foresta Incantata - webmaster Andrea Pecharova'